Questo sito contribuisce alla audience di

Pettinéngo

comune in provincia di Biella (12 km), 664 m s.m., 11,47 km², 1599 ab. (pettinenghesi), patrono: santo Stefano (26 dicembre) e san Giacomo (25 luglio).

Centro situato sulle alture delle Prealpi Biellesi, alla sinistra del torrente Cervo. Il territorio seguì nel Medioevo le vicende di Mosso, rendendosi indipendente nel 1621. Fu affidato in feudo dai Savoia a diversi signori. Centro di produzione laniera fin dal sec. XII, proprio da quest'attività deriverebbe il singolare nome. § La parrocchiale dei Santi Stefano e Giacomo a Livera (sec. XVII) è decorata da affreschi settecenteschi di Bernardino Galliari e conserva un pulpito in legno intagliato di P. G. Auregio Termine (1708). § Livera, definita per la posizione panoramica il “balcone del Biellese”, è frequentata meta di villeggiatura estiva. L'economia si basa sull'industria laniera (ritorcitura) e sull'allevamento bovino, che alimenta una vivace attività lattiero-casearia.