Questo sito contribuisce alla audience di

Pialat, Maurice

regista cinematografico francese (Cunhat, Puy-de-Dôme 1925-Parigi 2003). Studente alla scuola di Belle Arti, attore teatrale, montatore televisivo, dopo gli esordi nel documentario, peraltro assai apprezzati visto che il suo L'amour existe (1960) vinse un premio a Venezia, riuscì a debuttare nel lungometraggio di finzione solo nel 1967 con il toccante L'enfance nue (1967). Da qui sviluppò il suo cinema severo, sempre attento alla costruzione drammatica dei personaggi: Nous ne viellirons pas ensemble (1972), La gueule ouverte (1974), Passe ton bac d'abord (1979). Un ulteriore passo in avanti nella carriera Pialat lo fece con gli anni Ottanta, realizzando i pregevoli Loulou (1979), Ai nostri amori (1983), Police (1985), Sotto il sole di Satana (1987) da un romanzo di G. Bernanos, con cui vinse una meritatissima Palma d'oro al Festival di Cannes, Van Gogh (1991) e Le garçu (1995).