Questo sito contribuisce alla audience di

Podgornij, Nikolaj Viktorovič

uomo politico sovietico (Karlovka, provincia di Poltava, Ucraina, 1903-Mosca 1983). Di povera famiglia operaia, riuscì con grandi sacrifici a diplomarsi ingegnere a Kijev (1931). Competente nel ramo delle industrie alimentari, entrò nella politica attiva dopo il 1930, rivelandosi subito ottimo organizzatore. Primo segretario del Partito Comunista Ucraino (1957), membro supplente del Presidium del PCUS (1958), Podgornij seguì le orme di Chruščëv partecipando all'opera di “destalinizzazione”; membro effettivo del Presidium del PCUS (1962), vice primo ministro e secondo segretario del PCUS (1963), si distaccò gradatamente da Chruščëv e, dopo la sua caduta, venne eletto (dicembre 1965) presidente del Presidium del Soviet Supremo, ossia capo dello Stato sovietico. Politico prudente ma aperto (fu per es. il primo capo di Stato sovietico a essere ricevuto da un papa, Paolo VI, nel 1967), venne esonerato nel 1977, per motivi che sono rimasti oscuri, dalla presidenza del Presidium ed escluso dal Politburo del PCUS.

Media


Non sono presenti media correlati
. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->