Questo sito contribuisce alla audience di

Psèudolo

(Pseudŏlus). Commedia di Plauto, rappresentata nel 191 a. C., imperniata sulla figura dello scaltro servo Pseudolo che riesce a restituire al padroncino Calidoro l'amante Fenice, venduta dal padrone, il lenone Ballione, a un soldato per la somma di 20 mine. Pseudolo predispone un piano per riscattare la ragazza utilizzando a tal fine 20 mine vinte scommettendo con Simone, padre di Calidoro, che sarebbe riuscito nella difficile impresa. Alla fine è però Ballione che si trova a sborsare il denaro, avendo scommesso con Simone che il piano di Pseudolo sarebbe fallito.

Collegamenti