Questo sito contribuisce alla audience di

Pugni in tasca, I-

film italiano (1965) di Marco Bellocchio. Opera prima del regista, il film rappresenta una dura accusa rivolta ai pilastri morali dell'ordine borghese (famiglia, lavoro, patria, cattolicesimo). Bellocchio ha anticipato la contestazione giovanile, collegandosi in modo autobiografico e originale ai temi eversivi di Buñuel e affermandosi cineasta capace di padroneggiare la polemica violenta e i personaggi patologici attraverso un sarcasmo superiore e un humour beffardo.