Questo sito contribuisce alla audience di

Quinatzín

re chichimeco dell'antico Messico. Figlio di Tlotzín Pochotl, iniziò il suo regno nel 1246. È ricordato come un grande costruttore di città: fondò infatti, tra l'altro, Texcoco, abbandonando la vecchia capitale Teneyacán. Seguì una politica pacifista e, per ingrandire l'impero, incorporò nello Stato le tribù “barbare” di confine. Ciò provocò una grande insurrezione nobiliare contro la quale Quinatzín si batté per due anni, riuscendo alla fine a vincere i ribelli. Concesse il perdono ai traditori, ma li esiliò dall'impero. Suo successore fu il figlio Techotlalatzín.

Media


Non sono presenti media correlati