Questo sito contribuisce alla audience di

RDA

(sigla di Rassemblement Démocratique Africain), il più vasto e importante partito interstatale dell'Africa francese. Sorto nel 1946 per opera di F. Houphouet-Boigny, fu dapprima molto vicino al Partito Comunista Francese, con il quale ruppe all'inizio degli anni Cinquanta. Da allora cominciò a tenere contatti sempre più frequenti col governo di Parigi, fino a diventare in pratica il principale collaboratore delle sue scelte coloniali, basate su una progressiva concessione d'autonomia ai territori d'oltremare, pur senza privarli di solidi legami con la madrepatria. Nel 1956 Houphouet-Boigny entrò a far parte di un gabinetto francese e l'anno successivo il partito, al culmine della sua espansione, controllava sette delle dodici amministrazioni della comunità africana dipendenti da Parigi. La rottura con quanti auspicavano un'indipendenza piena e totale dei territori coloniali pose tuttavia in crisi fin dal 1958 il movimento (da cui si staccò, fra gli altri, il PDG, Parti Démocratique de Guinée). Il crescente sviluppo nel processo di decolonizzazione rese quindi anacronistico il programma gradualistico del partito, ridotto ben presto a identificarsi col PDCI (Parti Démocratique de Côte d'Ivoire), creato nel suo Paese da Houphouet-Boigny sin dal 1945.

Media


Non sono presenti media correlati