Questo sito contribuisce alla audience di

Raevskij, Vladimir Fëdorovič

poeta russo (Chvorostjanka, Kursk, 1795-Malysevka, Irkutsk, 1872). Arrestato nel 1822 sotto l'accusa di propaganda sovversiva fra i soldati, venne poi deportato in Siberia (1827-58). È considerato poeta decabrista per il contenuto dei suoi versi, che circolarono manoscritti e vennero stampati solo nel 1967.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti