Questo sito contribuisce alla audience di

Resana

comune in provincia di Treviso (26 km), 31 m s.m., 24,97 km², 7491 ab. (resanesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro situato alla sinistra del torrente Musone. Possedimento dei vescovi di Treviso, fu occupato nel sec. XIII da Ezzelino III da Romano e nel 1389 passò a Venezia.§ Nell'abitato sorgono diverse residenze signorili, tra cui i secenteschi palazzo Broglio e villa Barea-Toscan. La parrocchiale, di G. Massari, conserva sculture di G. Bonazza e G. Bernardi.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, uva da vino, foraggi, ortaggi, frutta), l'allevamento (bovini, suini) e l'industria, attiva nei comparti alimentare, tessile, conciario, cartario, meccanico, elettrotecnico, dell'abbigliamento, dell'arredamento (mobili), dei materiali da costruzione, della lavorazione dei metalli e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati