Questo sito contribuisce alla audience di

Resurrezióne

(Voskresenie), romanzo (1899) di L. N. Tolstoj, pubblicato per sovvenzionare i duchoborcy. Il principe Nechljudov incontra in un'aula di tribunale Katjuša Maslova, una giovane prostituta ingiustamente accusata d'omicidio, e riconosce in lei una figlia adottiva delle sue zie da lui sedotta dieci anni prima. Sentendosi causa della sua rovina Nechljudov vuole sposarla e, quando Katjuša viene condannata alla deportazione, la segue in Siberia. Katjuša otterrà poi la grazia ma, alla rinnovata proposta di matrimonio del principe, opporrà ancora un rifiuto. Opera unitaria nell'impianto stilistico e nella tesi illustrata dalle vicende dei protagonisti, Resurrezione è anche un atto di accusa alla società, colpevole di certe situazioni oggettive e di errori anche individuali.

Media


Non sono presenti media correlati