Questo sito contribuisce alla audience di

Roàscio

comune in provincia di Cuneo (58 km), 458 m s.m., 6,54 km², 85 ab. (roascesi), patrono: Immacolata Concezione (8 dicembre).

Centro delle Langhesudoccidentali, situato nella valle del rio omonimo alla destra del fiume Tanaro. Appartenne ai marchesi di Ceva quasi ininterrottamente dal 1260 al sec. XVI. Fu feudo di numerose famiglie. § Sul luogo dell'antico castello, la cui torre è stata trasformata in campanile, sorge la parrocchiale dell'Immacolata Concezione (sec. XVIII). Fuori dall'abitato, la cappella di San Grato è decorata da affreschi del Quattrocento.§ L'agricoltura dà grano, mais e uva (che alimenta l'attività enologica, con produzione di dolcetto); praticato è l'allevamento. Una certa rilevanza riveste l'agriturismo.

Media


Non sono presenti media correlati