Questo sito contribuisce alla audience di

Roséto Valfortóre

comune in provincia di Foggia (55 km), 658 m s.m., 49,61 km², 1316 ab. (rosetani), patrono: san Filippo Neri (26 maggio).

Centro situato nell'alta valle del fiume Fortore. Castello bizantino (Rositum) eretto per arginare la penetrazione longobarda in Puglia, fu infeudato da Carlo d'Angiò a Giacomo d'Assiniol; passò poi ad altri signori.§ Nel nucleo medievale, caratterizzato da vicoli e case con finestre-feritoie, sorgono il notevole palazzo baronale, con massiccio torrione, e la chiesa madre, dedicata all'Assunta, i cui portali sono ornati da fregi.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi e foraggi per l'allevamento) e sul turismo escursionistico e di villeggiatura estiva.§ Il 26 maggio, durante la processione in onore del patrono, vengono lanciati dalle finestre tozzi di pane, pezzi di formaggio e ortaggi in ricordo dell'usanza del santo di andare alla ricerca di cibo per i suoi protetti.

Media


Non sono presenti media correlati