Questo sito contribuisce alla audience di

Rufina e Secónda

sante e martiri (m. Roma ca. 257). Sorelle, fidanzate a due giovani cristiani, quando questi rinnegarono la loro fede rifiutarono le nozze e si consacrarono a Dio con il voto di castità. I due giovani, per farle recedere dal loro proposito, le denunciarono al giudice, ma esse testimoniarono la loro fede sopportando il martirio. Festa il 10 luglio.

Media


Non sono presenti media correlati