Questo sito contribuisce alla audience di

Ruscèlli, Geròlamo

poligrafo e grammatico italiano (Viterbo ca. 1504-Venezia 1566). Fondò a Roma l'Accademia dello Sdegno; dal 1548 si stabilì a Venezia. Erudito bizzarro ed eclettico, lasciò oltre a traduzioni ed edizioni di classici un importante Rimario (1553), una Raccolta di lettere a principi, i Commentari della lingua italiana (postumo, 1581), un Vocabolario delle voci latine dichiarate con l'italiane, scelte dai migliori scrittori (postumo, 1588).

Media


Non sono presenti media correlati