Questo sito contribuisce alla audience di

Sèrra, Antònio

economista italiano (Cosenza metà sec. XVI-primo quarto sec. XVII). Ricordato fra i mercantilisti, è stato il primo nella storia del pensiero economico ad analizzare la struttura della bilancia commerciale e a sviluppare i legami fra tale aggregato e i trasferimenti di moneta. Serra pose inoltre in evidenza la dipendenza dei cambi dalla situazione della bilancia dei pagamenti e sostenne che il deflusso di moneta poteva essere evitato solo incrementando la produzione nazionale, in modo da ridurre le importazioni. Egli dimostrava così l'inutilità di ogni intervento sui cambi e l'importanza di un sistema economico prospero ed efficiente. Serra espose le sue teorie nell'opuscolo Breve trattato delle cause che possono far abbondare li regni d'oro e d'argento dove non sono miniere con applicazione al Regno di Napoli (1613).

Media


Non sono presenti media correlati