Questo sito contribuisce alla audience di

Sébastiani de la Porta, Horace François, cónte

maresciallo e uomo politico francese (La Porta, Corsica, 1772-Parigi 1851). Entrato giovanissimo nell'esercito repubblicano, fece una rapida carriera con Napoleone di cui appoggiò il colpo di stato del 18 brumaio. Nel 1802 fu inviato in missione nel Vicino Oriente dove si rivelò ottimo diplomatico. Ambasciatore a Costantinopoli (1806), l'anno successivo fu nominato conte. Dopo essersi battuto nelle ultime campagne napoleoniche, nel 1819 entrò alla Camera come deputato liberale. Ministro degli Esteri nel 1831, nel comunicare l'intervento russo in Polonia pronunciò l'infelice frase: “l'ordine regna a Varsavia” che divenne proverbiale. Fu poi ambasciatore a Napoli e a Londra (1835-40). Il misterioso assassinio della figlia, seguito dal suicidio del genero duca di Praslin pari di Francia, nel 1847, fu al centro di uno dei più torbidi e foschi scandali del regno di Luigi Filippo, di cui favorì l'ascesa al trono.

Media


Non sono presenti media correlati