Questo sito contribuisce alla audience di

Sacchétti, Robèrto

scrittore italiano (Montechiaro d'Asti 1847-Roma 1881). Volontario garibaldino nella guerra del 1866, si dedicò al giornalismo e fece parte della scapigliatura milanese. Dotato di notevoli capacità narrative, ma sfornito di un adeguato tirocinio letterario, con il romanzo Cesare Mariani (1876) dette una vivace rappresentazione della Milano giornalistica e teatrale del suo tempo, agitata da polemiche e scandali che fanno da sfondo alla vicenda di un artista deluso e suicida. Un'atmosfera torbida e angosciosa, che ricorda Tarchetti, pervade le novelle (Tenda a castello, 1878; Caudale, 1879), ma l'opera più significativa di Sacchetti è il romanzo Entusiasmi (postumo, 1881): ambientato nella convulsa Milano delle Cinque Giornate, è l'espressione intensa e sottilmente compiaciuta della delusione storica di una generazione che aveva creduto negli ideali del Risorgimento.