Questo sito contribuisce alla audience di

San Lùcido

comune in provincia di Cosenza (40 km), 56 m s.m., 27,20 km², 5906 ab. (sanlucidani), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro posto su uno sperone roccioso del versante tirrenico della Catena Costiera. Sorto nel Medioevo, appartenne al vescovo di Cosenza (1093-1494) e passò successivamente ai Carafa, ai Della Tolfa e ai Ruffo.§ La chiesa dell'Annunziata ha il portale del sec. XV e all'interno un altare in marmi policromi del 1769. Risale al sec. XVII il portale della parrocchiale di San Giovanni Battista, che custodisce un Battesimo di Gesù, tela della fine del sec. XVIII. L'abitato conserva resti di un castello feudale e, a poca distanza dal centro, alcuni bastioni del Cinquecento.§ All'agricoltura, che produce olive, ortaggi, frutta e uva, si affianca l'industria conserviera e della lavorazione del legno. Hanno notevole importanza la pesca e il commercio del pesce. Ben sviluppato è il turismo estivo.§ Vi nacque Fabrizio Ruffo di Bagnara (1744-1827), cardinale e uomo politico.

Media


Non sono presenti media correlati