Questo sito contribuisce alla audience di

San Màssimo

comune in provincia di Campobasso (38 km), 630 m s.m., 27,55 km², 723 ab. (sammassimesi), patrono: san Massimo (11 febbraio).

Centro posto su uno sperone alle falde nordorientali del Matese. Fondato in epoca longobarda, appartenne a diversi signori, tra cui i De Gennaro che lo tennero dal 1546.Il borgo medievale si sviluppa attorno ai ruderi del castello. Non lontano dall'abitato sono i resti della badia di San Nicola del Matese (sec. XII).§ L'economia si basa prevalentemente sul turismo: la frazione di Campitello Matese è una frequentata stazione sciistica (piste di fondo e discesa), centro di villeggiatura estiva e base per le escursioni sul Matese. Fiorente l'allevamento bovino, ovino e caprino, favorito dai ricchi pascoli. L'agricoltura produce cereali, ortaggi, uva e foraggi; si praticano inoltre le attività di sfruttamento dei boschi (legname) e l'apicoltura (miele).

Media


Non sono presenti media correlati