Questo sito contribuisce alla audience di

San Marcèllo

comune in provincia di Ancona (33 km), 231 m s.m., 25,52 km², 1931 ab. (sammarcellesi), patrono: san Marcello (16 gennaio).

Centro su un'altura tra le valli dei fiumi Misa ed Esino. Fondato nel 1234 da una colonia di jesini, fu distrutto nella seconda metà del sec. XIV. Lo riedificò Jesi, sotto la cui giurisdizione rimase fino al 1579, anno in cui ottenne, dalla Santa Sede, autonomia amministrativa.§ Il borgo è racchiuso dalla cinta di mura castellane con porte e torrioni quadrati e cilindrici. Nella parrocchiale vi sono sei altari del Settecento e alcuni dipinti, mentre Santa Maria del Rosario contiene una tela di Andrea da Jesi.§ Il territorio è intensamente coltivato a cereali, barbabietole, foraggi per l'allevamento bovino e vigneti.

Media


Non sono presenti media correlati