Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Àngelo all'Ésca

comune in provincia di Avellino (36 km), 460 m s.m., 5,39 km², 942 ab. (santangiolesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro posto nella media valle del fiume Calore. Nel Medioevo casale di centri vicini, fu feudo, tra gli altri, degli Spinelli. Fu colpito dal terremoto del 1980. La parrocchiale di San Michele Arcangelo (1899) ha un altare in marmo policromo (1752) e, al centro del soffitto ligneo a cassettoni, una tela di M. Ricciardi (sec. XVIII). § Si coltivano cereali, olivi, viti (produzione di vino taurasi DOCG), tabacco e noccioli; è praticata l'apicoltura (miele).