Questo sito contribuisce alla audience di

Santaròsa, Piètro de' Róssi di-

uomo politico (Savigliano 1805-Torino 1850). Cugino di Santorre, nel 1848 fu deputato al Parlamento, commissario a Reggio nell'Emilia, ministro dei Lavori Pubblici nei gabinetti Alfieri di Sostegno e Perrone, poi ministro dell'Agricoltura nel gabinetto d'Azeglio (1849). Appoggiò le leggi Siccardi (1850) per cui non ottenne il viatico. Scrisse tragedie, novelle e un lavoro storico, il Tumulto dei Ciompi (1843). Fece parte della prima direzione del Risorgimento di Cavour (1847).

Media


Non sono presenti media correlati