Questo sito contribuisce alla audience di

Sasajima, Kihei

grafico giapponese (1906-1993). Ha usato per le sue opere matrici in legno incise. Influenzato da Un'ichi Hiratsuka e Shiko Munakata, Sasajima ha ereditato dai suoi maestri l'abilità nel controllare il gioco tra gli spazi bianchi e neri, in modo da creare un effetto quasi scintillante. Alcune delle sue stampe sono colorate con un marrone scuro su un tipo di carta altrettanto scura che ricorda quella di antichi testi buddhisti. Per creare poi un effetto tridimensionale Sasajima comprime una carta piuttosto soffice dentro gli intagli della matrice ottenendo così rilievi e depressioni dovute a un maggiore o minore assorbimento di inchiostro. Tra le sue opere ricordiamo Vecchia Torre, Fudo-Myoou e la divinità Aizen Nio. Nel 1989 il Museo internazionale di grafica della città giapponese di Machida ha aperto una sezione permanente dedicata ad alcune delle sue opere.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti