Questo sito contribuisce alla audience di

Scott, Paul

scrittore inglese (Palmers Green 1920-1978). Sapiente cronista degli ultimi anni di presenza coloniale inglese in India, la sua opera più nota è senz'altro la tetralogia The Raj Quartet (Tetralogia della dominazione), della quale fanno parte The Jewel in the Crown (1966; La gemma della corona), The Day of the Scorpion (1968; Il giorno dello scorpione), The Towers of Silence (1971; Le torri del silenzio) e A Division of Spoils (1975; La divisione delle spoglie). La tetralogia è incentrata su un singolo avvenimento, le violenze subite da una donna inglese da parte di un gruppo di Indiani, ma si estende fino alla descrizione della vita degli Inglesi e degli Indiani negli ultimi anni di dominio britannico. Accusata di essere a tratti solo un libro di storia e più spesso una lunga lettera d'amore per l'India e il suo popolo, la tetralogia è di proporzioni talmente vaste da rendere difficile l'identificazione di un discorso unitario. In generale, però, l'opinione della critica è sempre stata favorevole a S., ritenendolo in possesso di due qualità che raramente vanno congiunte: l'entusiasmo per le proprie idee e la capacità di tenerne comunque il controllo.

Media


Non sono presenti media correlati