Questo sito contribuisce alla audience di

Simonov, Konstantin

nome con cui è noto lo scrittore russo Kirill Michajlovič (Pietroburgo 1915-Mosca 1979). Operaio dal 1930 al 1935, studiò in seguito all'Istituto Gorkij e durante la seconda guerra mondiale fu corrispondente per Krasnaja Zvezda (Stella rossa). Fece poi parte fino al 1957 della redazione di Novij Mir (Il mondo nuovo). Nei suoi versi prevalgono i temi dell'amore, dell'eroismo e dell'amicizia; particolarmente popolari e messe anche in musica sono state le sue poesie di guerra, Ricordi, Alëša, Le strade di Smolensk (1941) e Aspettami (1946), nonché i romanzi I giorni e le notti (1944) sulla difesa di Stalingrado, I vivi e i morti (1959), Soldati non si nasce (1964) e Ogni giorno è lungo (1965), tutti legati alle sue esperienze di guerra. Scrisse anche libri di tipo giornalistico-divulgativo, tra cui Amici e nemici (1948), Cina in lotta (1950), In questo mondo non semplice (1974). Notevoli pure i suoi drammi di guerra: Storia di un amore (1940), La gente russa (1942) e Sotto i castagni di Praga (1945).

Media


Non sono presenti media correlati