Questo sito contribuisce alla audience di

Slučevskij, Konstantin Konstantinovič

poeta russo (Pietroburgo 1837-1904). Sostenitore dell'“arte per l'arte", pubblicò tra il 1880 e il 1890 quattro raccolte di versi di cui l'ultima, Canti da un angolino, fu come un superbo addio alla vita e all'arte. Scrisse anche racconti pubblicati nei volumi Trentatré racconti (1887), Un professore di immortalità (1892) e Schizzi storici e racconti vari (1894), oltre a un vasto lavoro di carattere geografico ed etnografico, Nel nord della Russia (3 volumi, 1888).

Media


Non sono presenti media correlati