Questo sito contribuisce alla audience di

Spacey, Kevin

nome d'arte dell'attore cinematografico statunitense Kevin Spacey Fowler (South Orange, New Jersey, 1959). Espulso dall'Accademia Militare, studia recitazione per due anni alla Juilliard School, che poi abbandona per darsi al teatro. Al cinema arriva grazie a Mike Nichols, che gli offre ruoli secondari in Heartburn - Affari di cuore (1986) e in Una donna in carriera (1988). Dopo una decina di film, fra i quali il teatrale Americani (1992) e il fantascientifico Virus letale (1995), sembra ormai destinato a una carriera da caratterista, quando s'impone grazie al ruolo di un produttore cinico e disonesto in Il prezzo di Hollywood (1994). Conquistato il premio Oscar come miglior attore non protagonista interpretando un genio criminale in I soliti sospetti (1995), Spacey si specializza in ruoli da villain, dall'assassino seriale di Seven (1995) all'agente di polizia di L. A. Confidential (1997). Dopo essere stato per una volta dalla parte dei buoni nel thriller Il negoziatore (1998), conferma di essere uno dei più intelligenti ed eclettici attori statunitensi d'oggi con American Beauty (1999), in cui l'attore interpreta il ruolo complesso di un uomo che mette radicalmente a soqquadro la propria vita, spaziando dalla commedia al melodramma e conquistando un meritato Oscar come miglior attore protagonista. Tornato a teatro a Londra per interpretare Arriva l’uomo di ghiaccio di O'Neill, l'attore, che nel 1996 aveva già debuttato nella regia con Insoliti criminali, ha prodotto e interpretato il film satirico The Big Kahuna (1999), per poi essere il protagonista dei film Un sogno per domani (2000), Un perfetto criminale (2000), K-Pax (2001), The life of David Gale (2003), Beyond the sea (2005) e Edison City (2005). Nel 2008 interpreta 21, film ispirato a una storia vera ambientata nelle sale da gioco.