Questo sito contribuisce alla audience di

Spezzano Pìccolo

comune in provincia di Cosenza (15 km), 743 m s.m., 48,70 km², 2034 ab. (spezzanesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato al margine orientale della conca di Cosenza; è compreso nel Parco Nazionale della Sila. Sorse al tempo dell'invasione saracena (sec. X) per opera di profughi cosentini. Nel 1928 venne aggregato a Spezzano Grande e tornò a essere comune autonomo nel 1937.§ La parrocchiale dell'Assunta, di origini quattrocentesche, ha campanile isolato con bifore ogivali, alcune tele del Seicento, numerose opere in legno intagliato di scuola calabrese del Seicento e un soffitto ligneo con la tela dell'Assunzione della Vergine (sec. XVIII). La chiesa dell'Immacolata presenta l'abside con volta a crociera del sec. XV e un arco maggiore del Quattrocento.§ L'economia è basata sull'agricoltura, che produce cereali, uva e ortaggi; è diffuso l'allevamento di bovini, ovini e suini. Sono presenti aziende specializzate nella lavorazione del legno e del ferro e nella trasformazione alimentare. Presente anche il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati