Questo sito contribuisce alla audience di

Steranko, James

(Jim), disegnatore di fumetti statunitense (Reading, Pennsylvania, 1938). Giunto al mondo dei comicis nel 1966 dopo un passato da pubblicitario, Steranko è stato uno degli innovatori dell'aspetto grafico dei fumetti negli anni Sessanta del XX sec., con il suo Nick Fury, Agent of Shield, reinterpretazione in chiave superomistica e quasi fantascientifica del vecchio personaggio del Sgt. Fury. Curato il fumetto sino al 1968, Steranko ha poi realizzato Captain America e X-Men. Nel 1969 ha fondato la Supergraphics Publishing Company, che pubblica opere fondamentali sulla storia del fumetto americano e una rivista che ottenuto grandi consensi, Prevue. Negli anni Settanta è iniziata la collaborazione con la Marvel Comics e con registi di fama internazionale come S. Spielberg e F. F. Coppola. Negli anni Ottanta, dopo l'abbandono della Marvel, le sue produzioni si ridussero notevolmente: realizzò alcune tavole dell'Uomo d'acciaio per Superman 400, varie storie brevi per Heavy Metal e Outland (Atmosfera zero), tratta dal film omonimo di P. Hyams. Disegnatore di numerose copertine di libri e locandine cinematografiche, ha poi ripreso, con la versione francese di Red Tide (La Marée Rouge), un bianco e nero che già precedentemente aveva caratterizzato i suoi migliori lavori. Dopo gli avvenimenti dell'11 settembre a New York, si batte a favore di una possibile e consapevole azione dell'arte nel quotidiano.