Questo sito contribuisce alla audience di

Stevens, John

ingegnere statunitense (New York 1749-Hoboken, New Jersey, 1838). Compiuti gli studi al King's College, combatté nella guerra d'indipendenza, giungendo al grado di colonnello. Tesoriere dello stato del New Jersey (1777-82), si dedicò dal 1787 a esperimenti sulla navigazione a vapore, brevettando (1791) la prima caldaia multitubolare e costruendo (1802) il Phoenix, primo battello con propulsione a elica che abbia navigato in acque oceaniche (New York-Filadelfia). Realizzatore del primo servizio di ferry-boat a vapore (1811), si occupò in seguito dell'applicazione del vapore ai trasporti terrestri, costruendo nel 1825 la prima locomotiva americana. I figli Robert Livingstone (Hoboken 1787-1856), spesso ricordato come l'inventore della rotaia, ed Edwin Augustus (Hoboken 1795-Parigi 1868), finanziatore dello Stevens Institute of Technology di Hoboken, collaborarono col padre nella costruzione della prima ferrovia del New Jersey e continuarono la sua opera nell'organizzazione dei trasporti marittimi e ferroviari. Nel 1841 progettarono lo Stevens Battery, battello corazzato a prova di proiettili.

Media


Non sono presenti media correlati