Questo sito contribuisce alla audience di

Tésero

comune in provincia di Trento (57 km), 1000 m s.m., 50,40 km², 2617 ab. (teserani), patrono: sant’ Eliseo (14 giugno).

Centro della val di Fiemme, sul torrente Avisio. Abitato in epoca romana, fece parte della Magnifica comunità della val di Fiemme. Il 19 luglio 1985, per l'improvvisa caduta di una diga costruita all'inizio degli anni Sessanta del sec. XX per la depurazione della fluorite estratta da una miniera, un'immensa colata di acqua e di fango sommerse il paese, provocando la quasi totale distruzione della frazione di Stava e la morte di circa trecento persone.§ Nel paese, dalle tipiche case affrescate con ballatoi e timpani lignei, sorge la parrocchiale di Sant'Eliseo (sec. XII), dall'altissimo campanile romanico-gotico, sopraelevato nel sec. XVIII su progetto di A. Longo.§ Compongono il quadro economico locale l'allevamento (bovini, ovini, caprini, equini) e l'industria, attiva nei comparti edile, dell'abbigliamento, delle materie plastiche (lavorazione di polietilene e polipropilene) e del legno (imballaggi, pallet, tavole armoniche e catene per pianoforti, organi meccanici a canne, clavicembali). Rilevante l'attività turistica: Tesero è una rinomata stazione di villeggiatura estiva e invernale.

Media


Non sono presenti media correlati