Questo sito contribuisce alla audience di

Teodòro III

Alekseevič, zar di Russia (1661-1682). Alla morte del padre Alessio Michajlovič (1676), salì al trono, benché malaticcio, sotto la tutela del boiaro Matveev. Il suo regno fu turbato dalla discordia implacabile tra le famiglie delle due mogli di Alessio, i Miloslavskij e i Naryškin; ciononostante si ebbero importanti riforme come l'abolizione del mestničestvo, tradizionale ordine di precedenze tra le famiglie nobili. Alla sua morte la Duma dei boiari proclamò zar il decenne Pietro (il futuro Pietro il Grande), fratellastro del defunto.

Media


Non sono presenti media correlati