Questo sito contribuisce alla audience di

Teofilatto

patrizio romano (m. 926). Ebbe i titoli di duca, consul, vestararius, cioè custode del trono pontificio, e senatore. Con la sua fazione fu arbitro di Roma e s'impose nell'elezione di alcuni papi, da Sergio III (904) a Giovanni X (914).

Media


Non sono presenti media correlati