Questo sito contribuisce alla audience di

Thimonnier, Barthélemy

sarto francese (L'Arbresle 1793-Amplepuis 1857). Brevettò nel 1830 la prima macchina per cucire, costruita in legno e capace di eseguire 200 punti al minuto, che utilizzò per la confezione di uniformi militari; l'invenzione non ebbe seguito perché il laboratorio di Thimonnier fu distrutto da alcuni sarti preoccupati dalle conseguenze economiche che la macchina avrebbe provocato. Thimonnier fu costretto a fuggire dalla sua città e ad abbandonare l'esperimento.

Media


Non sono presenti media correlati