Questo sito contribuisce alla audience di

Patou, Jean

stilista francese (Normandia 1880-1936). Figlio di un importante conciatore, iniziò a lavorare nel 1907 con uno zio commerciante in pellicce. Nel 1919 aprì a Parigi un salone di moda, la maison Parry, riscuotendo subito un grande successo. Dopo un'interruzione causata dallo scoppio della prima guerra mondiale, nel 1919 avviò un salone di moda sotto il proprio nome, ottenendo grandi risultati nel campo dello sportswear. Successivamente aprì filiali a Biarritz, Deauville, Monte-Carlo e Venezia, rivolte al jet-set internazionale. La chiave del suo stile era la semplicità; le maglie furono sempre al centro delle sue creazioni e ne disegnò alcune di ispirazione cubista che ebbero un enorme successo, come pure i costumi da bagno. Patou fu il primo stilista che nel 1914 appose la proprie iniziali sulle sue creazioni. La maison, condotta dai suoi familiari che si avvalgono di validissimi stilisti, continua la produzione.