Questo sito contribuisce alla audience di

Tobin, James

economista statunitense (Champaign, Illinois, 1918-New London, Connecticut, 2002). Laureatosi a Harvard nel 1947, ha insegnato a Yale fino al 1988. Uno dei più noti macroeconomistikeynesiani, nel 1981 ha ricevuto il premio Nobel per l'economia. Tra i suoi principali contributi, si segnalano gli studi sulle microfondazioni di modelli macroeconomici keynesiani, in particolare relativi alla determinazione dei salari, della disoccupazione, e alla funzione del consumo; l'elaborazione del modello media-varianza per lo studio dei problemi di portafoglio, che ha esteso l'analisi keynesiana della preferenza per la liquidità; gli studi sulla funzione d'investimento con il cosiddetto q di Tobin, un indice di profittabilità attraverso cui le variabili finanziarie influiscono sull'attività d'investimento; l'elaborazione di un modello di crescita con moneta; gli studi di microeconometria volti a stimare relazioni con variabili dipendenti “troncate”. Tra i suoi libri: National Economic Policy (1966); Essays in Economics: Macroeconomics (1971); The New Economics One Decade Older (1972); Asset Accumulation and Economic Activity (1980); Full Employment and Growth: Further further Keynesian essays on policy (1996) e Money Credit and Capital (1997).

Media


Non sono presenti media correlati