Questo sito contribuisce alla audience di

Tommaso da Mòdena

(T. Barisini). Pittore italiano (Modena ca. 1326-1379). Si formò nell'ambito della pittura bolognese, dominata da Vitale, e della scuola miniaturistica emiliana, come già rivelano l'impostazione compositiva e il gusto narrativo delle prime opere (due altaroli, alla Galleria Estense di Modena, 1345, e alla Pinacoteca di Bologna). Fu attivo a lungo a Treviso, dove realizzò per l'ex convento di S. Nicolò una serie di ritratti dei più insigni domenicani, di notevole potenza espressiva e caratterizzazione naturalistica. Nel ciclo di affreschi dedicato a S. Orsola (1360-66, Treviso, Museo Civico) ritroviamo i medesimi caratteri, ma anche una vivacità e una dolce orchestrazione cromatica che anticipano il gotico internazionale. Intorno al 1356 Tommaso compì un viaggio in Boemia, a Karlstein, dove resta un suo trittico che molto influenzò la pittura locale.

Media


Non sono presenti media correlati