Questo sito contribuisce alla audience di

Torèlli, Bàrbara

gentildonna italiana (Montechiarugolo, Parma, 1475-Ferrara 1533). Tenne a Ferrara un famoso salotto letterario frequentato tra gli altri da Ariosto. Attribuito alla Torelli, ma da molti assegnato ad Ariosto o ad altri poeti della cerchia ferrarese, è il sonetto Spenta è d'amor la face, un compianto per l'assassinio del secondo marito Ercole Strozzi di grande intensità poetica.

Media


Non sono presenti media correlati