Questo sito contribuisce alla audience di

Torano Castèllo

comune in provincia di Cosenza (34 km), 370 m s.m., 30,06 km², 4915 ab. (toranesi), patrono: san Domenico (4 agosto).

Centro situato sul versante occidentale del Vallo del Crati. Di incerte origini, è ricordato nel Medioevo con il nome di Tauranum (1126). Ebbe come feudatari i Sanseverino (1445), i Cavalcanti (1551), i Lupinacci di Casole (1661) e i Caputo di Paternò (1665).§ La chiesa Matrice, originaria del sec. XI, ha un antico battistero, un altare a stucchi colorati nella cappella del Sacramento (sec. XVII), archi in pietra e un busto argenteo raffigurante San Biagio (sec. XVI). Il convento dei Cappuccini, all'interno del quale è la chiesa dell'Immacolata, risale alla seconda metà del sec. XVI. § L'agricoltura produce cereali, uva, frumento e frutta (soprattutto agrumi e fichi) ed è affiancata dall'allevamento (ovini, bovini). Piccole industrie sono attive nei settori alimentare e conserviero, della lavorazione del legno e del ferro, dei materiali edili.

Media


Non sono presenti media correlati