Questo sito contribuisce alla audience di

Tupini, Umbèrto

uomo politico italiano (Roma 1889-1973). Deputato del Partito Popolare Italiano dal 1919, fu dichiarato decaduto dal mandato parlamentare perché aventiniano (1925). Dopo essere stato uno dei protagonisti dell'organizzazione della Democrazia Cristiana fu ministro di Grazia e giustizia nei due governi Bonomi del 1944-45. Nel dopoguerra fu ministro dei Lavori pubblici (1947-50), per la Riforma burocratica (1954-55), per il Turismo e lo sport (1959-60), per lo Spettacolo e il turismo (1960). Come ministro del Lavoro nel governo De Gasperi Tupini firmò la legge 2 luglio 1949, n. 408, per l'edilizia economica e popolare, contenente numerose agevolazioni per dare una casa ai lavoratori.

Media


Non sono presenti media correlati