Questo sito contribuisce alla audience di

Van, lago di-

(Van gölü). Bacino lacustre (3738 km²) della Turchia orientale, il più vasto del Paese, amministrativamente compreso nelle province di Van e Bitlis. Profondo da 70 a 100 m, è situato a 1646 m s.m. in una conca endoreica dominata da rilievi montuosi, da cui si stacca una penisola a uncino che divide il lago in due lobi ben definiti. Il lago, originato dallo sbarramento delle acque prodotto da una colata lavica (2 milioni di anni) del monte Nemrut, non è dotato di emissari. A causa dell'elevata salinità (16%), la vita animale è relegata nei pochi tratti siti in prossimità delle foci dei suoi tributari. Il principale, fra questi, è il Murat. Vi si trova l'isola di Akdamar, ove sono i resti di un'antica chiesa armena (della Santa Croce), testimone dei diversi e complicati trascorsi storici della regione. Sulle sue rive si affacciano le città di Van e Tatvan, collegate da un traghetto ferroviario.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti