Questo sito contribuisce alla audience di

Veltman, Aleksandr Fomič

romanziere russo (Pietroburgo 1800-Mosca 1870). Lo rese noto il romanzo Il pellegrino (1831), dove il protagonista compie un viaggio immaginario “sulla carta geografica dell'Europa”. Tra gli altri suoi romanzi si ricordano il fiabesco Koščej l'immortale (1833), lo pseudo-storico Il figlio di Svjatoslav pupillo dei nemici (1835) e Il manoscritto di Martin Zadeka (1835), di carattere semiutopistico. È considerato come un precursore del romanzo grottesco.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti