Questo sito contribuisce alla audience di

Verzìno

comune in provincia di Crotone (56 km), 349 m s.m., 45,37 km², 2373 ab. (verzinesi), patrono: san Vito (2-3 agosto).

Centro della fascia collinare presilana, posto alla destra dell'alto corso del fiume Vitravo. Fu aggregato alla Contea di Cariati fino al 1668, quando ne fu staccato e acquistato dai Cortese, che lo ressero a partire dal 1693. § Nell'abitato, sovrapposto a un insediamento rupestre (con numerose grotte adibite a stalle o depositi), si segnalano il cinquecentesco palazzo baronale, sede municipale, e la secentesca chiesa madre, dedicata all'Assunta. § L'agricoltura (cereali, ortaggi, olive e uva) e la pastorizia costituiscono le principali fonti di reddito; sono sviluppate le attività di sfruttamento dei boschi (soprattutto legname). Attività manifatturiere operano nei settori alimentare (insaccati), calzaturiero e della lavorazione del legno e dei metalli (alluminio e ferro battuto). Tradizionale è la creazione di ricami e merletti a tombolo.

Media


Non sono presenti media correlati