Questo sito contribuisce alla audience di

Witos, Wincenty

uomo politico polacco (Wierchostawice, Tarnów, 1874-Cracovia 1945). Deputato alla Dietagaliziana (1908), poi al Parlamento austriaco (1911), divenne (1913) capo dell'Unione Popolare Polacca, detta anche “Piast” o Partito dei contadini. Nella nuova Polonia fu deputato alla Dieta dal 1919 in poi e primo ministro per tre volte (1920, 1923 e 1926). Il colpo di Stato di Piłsudski lo costrinse all'esilio (1933). Tornò in Polonia nel 1939 e nel 1945 fu eletto vicepresidente del Consiglio Nazionale del Popolo.