Questo sito contribuisce alla audience di

Zurita, Raul

poeta cileno (Santiago 1951). La sua lirica si struttura secondo procedimenti che rinviano all'antipoesia di Vallejo, collocandosi come suo ideale prolungamento. Tematicamente essa è protesa verso ambiti d'ispirazione tradizionale, soprattutto la Bibbia (in particolare i libri profetici e il Cantico dei cantici). Stilisticamente, invece, risponde a una decisa volontà di rottura con i moduli classici, attraverso provocatorie elaborazioni concettuali ed eclatanti soluzioni tipografiche. Tra le raccolte più significative: Purgatorio (1979), Anteparaiso (1982), Canto a su amor desaparecido (1985), El amor de Chile (1987), Canto de los ríos que se aman (1993) e La vida nueva (1994).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti