Questo sito contribuisce alla audience di

anàlisi (musica)

scomposizione di un brano o di un frammento musicale nei suoi elementi costitutivi (armonia, melodia, ritmo, struttura), al fine di individuarne le caratteristiche tecniche, stilistiche, estetiche. Nonostante i molti tentativi di analisi intrapresi da numerosi critici e musicisti (fra i quali Hoffmann e Schumann) è solo nell'ultimo decennio del sec. XIX che l'analisi musicale si ispira, con Hugo Riemann, a principi non soggettivi ma scientifici, basati sull'individuazione di precisi parametri “tecnici” del linguaggio musicale. Ciononostante è piuttosto dubbio che si possa definire un risultato “scientificamente” esatto nell'analisi di un brano musicale, per la difficoltà di cogliere le interrelazioni fra i diversi parametri. Le molte correnti di analisi musicale si differenziano dunque per il privilegio accordato a particolari aspetti del fatto musicale. Fra le principali correnti si possono ricordare le analisi ermeneutica (volta a individuare, di un brano, il contenuto simbolico e poetico), energetica (la percezione globale della potenza energetica), “gestaltica” (i problemi formali), fenomenologica (le strutture portanti nascoste), stilistica (le particolarità di scrittura che determinano lo stile), quantitativa (il rilievo statistico di determinati parametri), armonico-storica (l'evoluzione del linguaggio armonico).