Questo sito contribuisce alla audience di

anormale

agg. e sm. [sec. XIX; a- privativo+normale, sul modello del francese anormal].

1) Agg., che si differenzia e allontana dalla norma, anomalo, irregolare: “Aveva occhi di grandezza anormale, lucidi, soavi” (Moravia). In statistica, distribuzione anormale è una distribuzione di frequenza, asimmetrica o simmetrica, in cui le osservazioni si addensano intorno al valore centrale in misura maggiore o minore di quanto avviene nelle distribuzioni normali.

2) Agg. e sm., individuo che presenta anomalie fisiche e psichiche; eufemisticamente, omosessuale. Psicologia anormale, ramo della psicologia che si occupa dello studio del comportamento psicopatologico, anche indipendentemente da una diretta finalità terapeutica.

Media


Non sono presenti media correlati