Questo sito contribuisce alla audience di

antioffset

agg. inv. [anti-2+offset]. In telecomunicazioni, antenna antioffset, complesso di antenne direzionali particolarmente disposte per la ricezione, utilizzato per eliminare o ridurre sensibilmente l'interferenza di radioonde di eguale frequenza di lavoro, ma provenienti da direzioni diverse. Può infatti verificarsi, specie nelle bande impiegate per le emissioni televisive, che una radioonda di intensità prevalente, verso la quale viene orientata la disposizione antioffset, interferisca con un'altra radioonda di intensità generalmente inferiore e di frequenza eguale o, a volte, differente di pochi hertz, dando luogo a battimenti e a conseguenti disturbi. In tal caso si dispongono due antenne direzionali in modo che operino in fase verso il segnale fondamentale e con una distanza fra i loro assi di orientamento tale da introdurre una differenza di fase di 180º nella radioonda interferente. Questa perviene così in opposizione di fase alle due antenne e il segnale captato rimane annullato o sensibilmente attenuato nella linea di trasmissione.

Media


Non sono presenti media correlati