Questo sito contribuisce alla audience di

antitromboplastina

sf. [anti-2+tromboplastina]. Proteina plasmatica e tessutale che, ostacolando la formazione o l'attività della tromboplastina, funge da inibitore endogeno della coagulazione ematica. La concentrazione delle antitromboplastine nel sangue aumenta nelle collagenosi, nel lupus eritematoso, nella gravidanza normale e soprattutto nelle gravidanze con incompatibilità Rh tra madre e feto. Le antitromboplastine si formano inoltre in forte quantità negli emofilici sottoposti a ripetuti trattamenti trasfusionali, il che avvalora l'ipotesi della loro origine anticorpale.

Media


Non sono presenti media correlati