Questo sito contribuisce alla audience di

apripista

Guarda l'indice

Lessico

sm. e f. inv. [sec. XX; impt. di aprire+pista].

1) Sm., categoria di macchine usate per effettuare movimenti di terra e per rimuovere ostacoli pesanti quali vegetazione, macerie e simili.

2) Sm. o f., chi, prima dell'inizio di una gara sciistica, percorre il tracciato predisposto per rendere più praticabile la pista ai primi concorrenti, mettendoli così in condizione di sufficiente parità con i successivi competitori.

Tecnica

L'apripista è costituito da un potente trattore, cingolato o a ruote, che anteriormente porta l'organo lavorante (lama) con bordo inferiore a spigolo vivo, sorretto da un dispositivo che ne consente un certo movimento (arcone). Il comando dell'arcone può essere meccanico o idraulico utilizzando un argano o una pompa; lo spostamento avviene per rotazione secondo un asse orizzontale perpendicolare alla direzione di lavoro. La lama, a sua volta, può essere diritta o angolata, fissa o libera di ruotare. Per facilitare le manovre della macchina, il trattore è dotato di convertitore di coppia, in luogo del cambio di velocità. In base ai possibili movimenti della lama rispetto all'arcone, gli apripista prendono i nomi di: angledozer, nel quale la lama si può spostare fino a 30º da un lato o dall'altro rispetto al piano verticale di lavoro; bulldozer, nel quale la lama è fissata perpendicolarmente; tiltdozer, nel quale la lama può essere inclinata fino a 15º a sinistra o a destra rispetto alla posizione normale rettilinea; tipdozer, nel quale la lama si può inclinare fino a 10º in avanti o indietro "Per le principali macchine apripista vedi lo schema a pg. 303 del 2° volume." . "Per le principali macchine apripista vedi schema al lemma del 2° volume." Tipo particolare di apripista è il pushdozer, la cui lama è costituita da una piastra verticale montata su molloni ammortizzatori, consentendo alla macchina di agire per spinta.

. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->